Voto medio degli utenti

VN:F [1.9.22_1171]
3.8 su 5

CLAUDIO SADLER

Executive chef e patron dell’omonimo ristorante

Doverosa una premessa, a mio modesto parere togliere una stella Michelin a Sadler mi lascia esterefatto e dubbioso sulle valutazione e capacità degli ispettori della guida stessa.

Poichè se è vero che Sadler merita una sola stella è altresì vero che molti altri ristoranti che ne hanno una ne meriterebbero zero, in quanto non si può paragonare il ristorante e la cucina di Claudio Sadler alla stregua della cucina di un ristorante che fino a oggi ha, “meritatamente”, una stella. Non mi piacciono gli esempi e non vorrei che qualcuno, come già accaduto in passato, si lamentasse e si sdegnasse per gli eventuali paragoni. (anche se sarebbero da fare)

Suvvia, ma secondo voi Sadler è davvero un ristorante da una stella? Ok, per la Michelin non sarà da due stelle ma per me e per molte altre persone nemmeno da una e quindi? A questo punto allora che si inventino la mezza stella. Sarebbe la soluzione più giusta..o no?

Vabbè detto questo,

cenare da Sadler non è semplicemente mangiare è vivere un’esperienza gastronomica speciale, un viaggio all’insegna del gusto e raffinatezza in uno dei templi della cucina Italiana dove non si può semplicemente descrivere le sensazioni  vissute ma occorre viverle di persona.

La sua cucina non disdegna, non lo ha mai fatto, seduce il palato e punta a creare nuove esperienze del gusto – e come un viaggio sempre in equilibrio tra innovazione e tradizione accompagnando i commensali nel viaggio all’insegna dei sapori e dei profumi.

Ne è un esempio l’interpretazione del crudo di pesce “Italian sashimi”, oppure i maccheroncini di pasta fresca con canocchie nel loro sughetto..Il tuorlo d’uovo al ghiaccio con cavolo fiolaro e tartufo nero..giusto per citarne qualcuno. E se c’è ancora spazio dovete chiudere con il dessert, favolosi..(guarda il menù)

Concludo parlando del servizio che è sempre esemplare, cortese e disponibile al “cazzeggio”

E’ proprio vero il detto “il tempo vola in compagnia della buona cucina”

“..Amo definire la mia, una cucina “Moderna in evoluzione”; il mio piccolo contributo al rinnovamento – Amo la tradizione, ma anche la modernità. La cucina è un mix fra questi due estremi, ai quali applico la mia sensibilità artistica – Buono, bello, moderno, leggero sono gli obiettivi che mi spingono a sfruttare le mie conoscenze e la mia creatività..” 

 Claudio Sadler

Valida tappa gourmet per un ristorante da una stella ma che moralmente ne ha due..

Per gustare la cucina dello chef il costo medio, escluso vini, è di euro 120,00

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *