Voto medio degli utenti

VN:F [1.9.22_1171]
4.2 su 5

VILLA CRESPI (Orta San Giulio)

Creatività, tradizione, territorio, “meridionalità” …Cannavacciuolo è tutto questo e di più.

Dal Sud al Nord con abile maestria riesce a fondere i sapori creando piatti grandiosi come ad esempio  i gamberi pomodoro ed uovo (da 10 e lode) o come la carne cruda con ostrica, caviale e cipolla rossa marinata (sublime)..vogliamo parlare dei dessert? Naaa meglio di no altrimenti mi viene voglia di ritornarci ora ora…

Ma oltre a questo c’è di più, c’è l’uomo…una persona dal forte temperamento e determinata nella ricerca dell’evoluzione gastronomica con spiccata allegria, passione ed un innato istinto.

Gira per i tavoli si confronta con i commensali ti ascolta ma sopra tutto accetta consigli e critiche che io trasformo in raro esempio di grande ospitalità.

Ritornare da Cannavacciuolo è sempre una meravigliosa esperienza,   tutto gira alla perfezione e nonostante non ci fosse un posto libero (pranzo)  il servizio non è mai andato in affanno ogni loro gesto è misurato e sempre con il sorriso sulle labbra, sicuramente dato  dalla passione per il loro lavoro.

E se a tutto questo ci aggiungiamo il lago, il giardino, la villa in stile Moresco…bè ragazzi che dire provateci almeno una volta; vale sicuramente una tappa gourmet..

Ho sempre affermato che recensire un ristorante come questo a volte sia fin troppo facile poiché tutto gira alla perfezione, al chè mi son detto, forse la “sfida” stà  trovare qualcosa di negativo…?

 

Un commento

  • M.Giovanni ha detto:

    Quoto pienamente la vostra recensione ed aggiungo; ci sono stato settimana scora a cena ed eravamo in quattro, l’idea di andarci inizialmente non ci entusiasmava troppo in quanto il pensiero fisso era ” ma ormai se la tira è diventato troppo mediatico è sempre in tv ed non cucina più lascia fare tutto ai suoi” – Bè niente di più sbagliato. Lui è onnipresente, la sua mano è magica il pomodoro occhio di bue ripieno di gamberi rossi ed uovo è stratosferico.
    Lo avevamo lasciato con preparazioni molto del Sud ma oggi lo ritroviamo con contaminazioni diverse ma sempre di grande fattura.
    Complimenti per la recensione e per il vostro spazio
    Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *