Voto medio degli utenti

VN:F [1.9.22_1171]
2.8 su 5

LE CALANDRE (Rubano -sarmeola)

Le Calandre…un nome che sembra fare rima con perfezione.

In una parola unicità..ed è questo che si vive nel locale dei fratelli Alajmo.

Tutto ha il giusto peso, equilibrio, e la parola unicità sembra essere d’obbligo..Le aspettative sono molto alte, dettate dal tanto parlare del locale, della sua fama, dell’impegno che lo ha reso ciò che oggi è.

Eleganza non pretestuosa, servizio cordiale ma non invadente.

La location rinnovata da un paio d’anni, con tavoli in legno ricavati da un singolo albero di frassino olivato di 300 anni, ha mantenuto l’essenza originaria del ristorante, anche se a nostro avviso un po’ “freddino”…

Passando all’essenza del gusto tutto quanto assaggiato è stato assolutamente all’altezza della fama che li precede, gusto equilibrio, cottura, accostamenti…eccellente..

La disponibilità riservata ai commensali è degna di nota..ciò che lascia l’amaro in bocca è che rispetto alle aspettative il Quid che fa la differenza è stato da noi ricercato ma non trovato..ovvero.. nell’assoluta bontà di ciò che è stato mangiato ci si aspettava di essere colpiti in modo memorabile da questa esperienza..ma tanto di cappello  alla cucina di Massimiliano Alajmo che merita tutte le valutazioni positive che ha.

Degno di nota il “Contatto” (piatto realizzato per la Biennale 2011) un bonus al pane ed uno alla simpatia dello chef e di tutto lo staff…

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *